Benvenuti nel sito del Dott. Manlio Giudice

ORARI D’APERTURA : Dal Lunedì al sabato - 8:00-13:00 - 16:00-19:00
  Contatti : 339 4087754

FAQ

Di seguito alcune domande frequenti che mi vengono posta dai clienti, spero possano servire per risanare alcuni dei vostri dubbi.

La mia voce è cambiata, perchè?

L’abbassamento della tonalità o la modifica delle caratteristiche comportano, se perdurano, un certo allarme. In effetti, salvo episodi di rapida risoluzione, è sempre bene effettuare delle indagini. Di regola tutto si riconduce ad una perdita della funzionalità delle corde vocali e delle strutture che le circondano. Queste alterazioni possono essere dovute ad alterazioni della struttura (noduli, edemi, neoformazioni) o della funzione (neuropatie, etc.). L’indagine ambulatoriale è d’obbligo. Oggigiorno, con l’avvento della fibroscopia la visualizzazione delle strutture laringee è agevole e poco fastidiosa per il paziente e si effettua durante una normale visita ambulatoriale.

Ho un fastidio ad un orecchio, è come se ci sentissi di meno..

Orecchio Tappato: E’ il classico sintomo, ancor prima del dolore, che induce il paziente a preoccuparsi. Il guaio, nel caso di una sensazione di perdita improvvisa dell’udito, è (ho visto molti casi del genere) la ricerca autonoma del rimedio. Di solito si taglia corto e si pensa (dopo aver consultato parenti ed amici) al tappo di cerume. Il trattamento autonomo del tappo di cerume è deleterio quando si tratta, effettivamente, di tappo di cerume, figuriamoci quando c’è altro. In genere ci si rivolge al farmacista che, solerte, vende le gocce di ceruminolitico, lavaggi vari e la candela di cera (buona per un ex voto). Vorrei che si capisse che un orecchio il quale, improvvisamente, fa male o è tappato DEVE NECESSARIAMENTE ESSERE GUARDATO IN OTOSCOPIA. Le cause del dolore o della perdita d’udito variano dalle più banali alle più gravi e danno, spesso, esattamente la stessa sintomatologia: ORECCHIO TAPPATO e/o DOLORE. Non mettete gocce, non introducete il deleterio cotton-fioc fatevi guardare l’orecchio da un medico. La terapia si effettua solo dopo una diagnosi.

Soffro di sanguinamenti improvvisi dal naso, cosa fare?

L’epistassi è un sintomo e non è mai una malattia a se stante. In genere, curando la causa, si risolve il problema. La causa può essere, il più delle volte, una fragilità vasale della parte anteriore del setto nasale dovuta ad alterazioni di diversa natura (anche traumatismi ripetuti) ma anche turbe della circolazione (ipertensione, etc.). Solo in casi particolarmente gravi (epistassi posteriore) il problema può definirsi serio. In questa sede vorrei puntualizzare alcune pratiche scorrette che si attuano in presenza di epistassi e dare delle indicazioni comportamentali:
1- Mai usare il cotone emostatico (irrita, crea coaguli controproducenti, rende difficili ulteriori trattamenti)
2- Mai alzare il mento (si tende ad inghiottire il sangue che può provocare vomito)
3- tenere la testa bassa (possibilmente in un lavabo) e lasciare gocciolare il sangue
4- soffiare il naso, di tanto in tanto (per espellere i coaguli che perpetuano l’epistassi)
5- mettere del ghiaccio in bocca
6- tenere per qualche minuto la narice che perde chiusa con un dito lateralmente.
7- se il problema persiste dopo 15-20 minuti è inutile tentare un tamponamento nasale fatto in casa perchè ostacolerebbe il lavoro del medico.
8- nel caso di persistenza del problema andare, con calma, al Pronto Soccorso (o consultare uno specialista ORL) in quanto necessita una terapia adeguata al caso.

Un po’ di definizioni

Chi è L’Otorinolaringoiatra?

L’otorinolaringoiatra è lo specialista che si occupa del trattamento medico e chirurgico delle patologie dell’orecchio, del naso, della gola e delle altre strutture correlate della testa e del collo e pertanto lo specialista più qualificato in tale area.

Cos’è l’Otite

L’otite è letteralmente una infezione dell’orecchio. Ma quale orecchio? In effetti c’è l’orecchio esterno il quale non è altro che un condotto rivestito da pelle. C’è l’orecchio medio, una cavità che contiene gli ossicini uditivi e altre strutture che determinano la trasmissione dei suoni. Infine l’orecchio interno che è una struttura nervosa che si occupa di elaborare i suoni e gestire l’equilibrio. L’otite potrà essere una semplice infezione che interessa la pelle dell’orecchio esterno (otite esterna) oppure una infezione dell’orecchio medio che dipende da altri fattori. Il fatto strano è che, spesso, i sintomi sono simili e il rischio dell’automedicazione errata è frequente. L’orecchio deve sempre essere visto dallo specialista in modo che la terapia impostata sia sempre quella corretta. Approfondirà comunque questo argomento con un articolo.

Cosa si intende per Sinusite?

La Sinusite è, letteralmente, una infiammazione delle anfrattuosità (seni paranasali) che, nella faccia, circondano le cavità nasali. In effetti queste strutture, rivestite da mucosa respiratoria, fanno parte di una struttura complessa che confluisce nelle cavità nasali. E’ per questo che una infezione delle prime vie aeree, ma anche una condizione patologica cronica di queste (rinopatia cronica) da sindrome allergica, ostruzione meccanica (deviazioni del setto, etc.) provoca una condizione di RINOSINUSITE. La sinusite raramente si manifesta da sola come secondaria a problemi patologici particolari. Per tale motivo un riscontro radiografico di sinusopatia non sempre può aiutarci nella fase terapeutica, è inutile assumere quantità assurde di antibiotici e altro che agiscono solo momentaneamente e in maniera inefficace sul problema. Spesso sarà il caso di stabilire le cause di una sinusite in maniera accurata e dopo una visita, specie endoscopica, impostare una strategia terapeutica adeguata.

Perchè si diventa Sordi?

Intanto è da stabilire la causa della sordità. A volte può essere una otite cronica trascurata o una malattia genetica detta otosclerosi che per la loro stessa natura di malattie che colpiscono prevalentemente la parte della trasmissione del suono e non la parte nervosa, di elaborazione, creano una sordità spesso REVERSIBILE chirurgicamente. Ma anche quando la lesione riguarda l’orecchio interno (parte nervosa) un rimedio potrebbe esserci. Questo rimedio, la protesi acustica, diventa un tabù incredibile. Eppure, le stesse persone che rigettano l’idea della protesi acustica non fanno nemmeno caso alla possibilità di usare una protesi visiva (occhiali per intenderci). Gli occhiali sono accettati anche se la loro visibilità e il loro impatto estetico è maggiore. Il tutto si riconduce quindi al non volere accettare che gli altri conoscano il proprio handicap uditivo. Ma, come ho detto innanzi, la sordità non è camuffabile e rende ridicolo il soggetto che tenta di nasconderla. Un’altra cosa incredibile è il fatto che chiunque, nella propria vita ha effettuato un esame optometrico (esame della vista) e moltissimi non hanno mai effettuato un esame audiometrico (esame dell’udito). Consiglio a tutti di controllare il proprio udito periodicamente è un esame semplice e di grande valore. Infatti potrebbe svelare patologie allo stato iniziale e nel caso capitasse di subire una perdita improvvisa dell’udito o un trauma, in tal caso si avrebbe un riscontro precedente sullo stato del proprio udito.